L’isola d’Elba si può raggiungere con diversi mezzi di trasporto: l’aereo, che però effettua poche tratte, ed attualmente, è molto costoso, oppure con le navi, che in alta stagione effettuano corse ogni mezz’ora ed hanno costi più abbordabili.

I traghetti partono dal porto di Piombino Marittima e si suddividono in quattro compagnie marittime: Moby, Toremar, Blunavy e Corsica Ferries.

I porti di arrivo sono Cavo, Rio Marina e Portoferraio, che è quello principale.

A Cavo arriva solo l’aliscafo (15 minuti da Piombino), mentre a Rio attracca la nave Toremar (la tratta dura 45 minuti).

Quali sono le differenze tra queste compagnie?

Moby, Toremar e Blunavy impiegano 1 ora per attraversare il canale (Piombino- Portoferraio) e sono attive tutto l’anno, mentre la Corsica Ferries impiega 40 minuti ma effettua il servizio di trasporto nei soli mesi estivi.

Toremar inoltre mette a disposizione l’aliscafo che è destinato ai soli passeggeri a piedi e attracca sia a Cavo che a Portoferraio, arrivando a destinazione in 40 minuti.

La scelta per i viaggiatori è molto ampia e varia in base alle esigenze di ognuno.

La domanda che mi viene fatta più spesso è: esiste un modo per risparmiare sul costo del traghetto? La risposta è si.

Sicuramente la scelta più efficace per risparmiare sul biglietto della nave per l’isola d’Elba è prenotare con largo anticipo evitando assolutamente i weekend!

Il weekend il porto di Piombino in alta stagione è molto affollato, quindi se volete evitare stress e file interminabili e avete la possibilità di scegliere meglio senza dubbio viaggiare nei giorni infrasettimanali. Durante il fine settimana inoltre essendoci “i cambi”, c’è l’alta possibilità che i traghetti facciano ritardo a causa della grande quantità di auto che devono imbarcare.

Un’altra soluzione per risparmiare è quella di scegliere strutture ricettive che forniscano lo sconto traghetto, ce ne sono tantissime, dai bed and breakfast, agli alberghi, alle case vacanze, la maggior parte degli esercenti fornisce uno sconto sulla nave che arriva fino al 20%.

L’ultima soluzione che posso consigliarvi, soprattutto se siete in coppia o un gruppo di amici, è di arrivare al porto di Piombino a piedi, prendere il traghetto come soli passeggeri e infine noleggiare uno scooter una volta arrivati all’isola d’Elba (comodissimo per esplorare, risparmiare sui parcheggi e non perdere tempo nel traffico estivo).

Se avete dubbi o domande non esitate a scrivermi in privato sulla mia mail o sui miei canali social.

Buona Elba!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *